BANDO KYOTO (fondo rotativo)

 

A chi si rivolge

Imprese, privati cittadini, enti pubblici, fondazioni e associazioni che vogliano realizzare degli interventi volti ad una migliore efficienza energetica.

 

In che cosa consiste?Fiore

I soggetti sopra indicati potranno fare richiesta per ottenere finanziamenti agevolati a valere sul Fondo rotativo realizzato per l'applicazione del Protocollo di Kyoto nel quale sono indicate a livello internazionale tutte le regole per ridurre il riscaldamento globale del pianeta grazie a una diminuzione sensibile delle emissioni inquinanti. Sono previsti sia incentivi regionali che nazionali per facilitare una maggiore diffusione di piccoli impianti ad alta efficienza che abbiano come obiettivo la produzione di elettricità, calore e freddo, l'uso di fonti rinnovabili in impianti di piccola taglia, la promozione di tecnologie innovative nel settore energetico

 

Risorse disponibili

600 milioni di euro  

 

Date presentazione domande

Dal 16 marzo al 14 luglio 2012

 

Interventi finanziabili a livello regionale:Globo_ambra

 

a)microcogenerazione diffusa: impianti che usano gas naturale, biomassa vegetale solida, biocombustibili liquidi di origine vegetale, biogas e in co-combustione gas naturale-biomassa quali fonti energetiche;

b)impianti da fonti rinnovabili per generare elettricità o calore (eolico, idroelettrico, solare termico, biomassa, fotovoltaico);

c)risparmio energetico e incremento dell'efficienza negli usi finali dell'energia.

 

E’ possibile presentare un unico progetto di investimento che contempli l’integrazione di più interventi, comunque combinati, da realizzarsi nello stesso sito (sistema integrato).

 

Interventi finanziabili a livello nazionale

 

a)sostituzione di motori elettrici industriali con motori ad alta efficienza;

b)interventi sui cicli produttivi delle imprese che producono acido adipico e delle imprese agro-forestali (misura protossido di azoto); c)attività di ricerca per lo sviluppo di tecnologie innovative per la produzione di energia da fonti rinnovabili; d)progetti regionali di gestione forestale sostenibile volti ad identificare interventi diretti a ridurre il depauperamento dello stock di carbonio nei suoli forestali e nelle foreste.

 

Modalità finanziamento

I finanziamenti sono a tasso agevolato (0,50% annuo) per una durata massima di 6 anni (15 per i soggetti pubblici), rimborsabili in rate semestrali. Le banche aderenti potranno concedere un finanziamento per la quota parte del costo totale del progetto che non è coperta dal finanziamento agevolato.

 

Assistenza

CONTATTACI SENZA IMPEGNO, RISOLVEREMO OGNI PROBLEMA

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy